Martedì, 19 Novembre 2019

Sei in: News » Tributi » Tributi Tari 2019 - Nuovo piano finanziario

  • stampa
  • mail
  • contatta l'autore
  • Condividi su facebook

Tributi Tari 2019 - Nuovo piano finanziario

Approvato con la delibera n. 25 del 29 luglio 2019 del Consiglio Comunale di San Salvo

27/08/2019, 10:40 | Tributi
zoom

 

 

 

 

 

 

 

Tributo comunale sui rifiuti TARI

 

Vista la deliberazione di Consiglio Comunale n.13 in data 03/04/2019, esecutiva, con cui è stato approvato il bilancio di previsione finanziario 2019-2021 nonché del D.U.P. (Documento Unico di Programmazione) per il periodo 2019/2021.

Preso atto della nota del Commissario Straordinario del Consorzio C.I.V.E.T.A. Spa n. 1.482 del 22/3/2019 dell’esecuzione da parte della  Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vasto  che ha dato seguito in data 20/3/2019 al sequestro penale preventivo R.G.N. 201/2009 della discarica sita in Valle Cena gestita dalla Cupello Ambiente srl, usuale ricevente dei rifiuti di cui ai CER 200108 (Rifiuti biodegradabili cucina e mensa) e 200301 (Secco residuo);

Che a seguito di questa situazione, il Consorzio C.I.V.E.T.A. Spa ci ha informato del consequenziale aumento dei costi di servizio relativi alle frazioni organico e secco residuo, che passano rispettivamente da 89,115 €/ton. (costo unitario esclusi oneri e Iva) a 95,645 €/ton., mentre per il secco residuo  sempre al costo unitario esclusi oneri ed Iva, da 122,28 €/ton. a 150,436 €/ton., comportando un aumento stimato in funzione dello storico dei quantitativi degli anni precedenti dei costi di conferimento calcolato per il periodo (20 marzo – 31 dicembre 2019) pari ad € 115.173,17, comprensivo di oneri ed iva;

Richiamata la nota Servizio Ambiente e Manutenzione prot. 16996 del 4/7/2019 indirizzata al Servizio Finanziario dell’ente, con la quale si chiedeva variazione al bilancio ai capitoli 3155 per i servizi di raccolta e  3156 per il conferimento dei rifiuti presso gli impianti nel modo seguente:
al cap. 3156/2019 per il reperimento di fondi aggiuntivi per la copertura dei costi di smaltimento dei rifiuti spiaggiati e degli ingombranti, legno ecc. , per complessivi  € 55.000,00, portando l’ammontare richiesto in variazione al capitolo 3156 ad € 170.173,17 ( € 115.173,17 per gli aumenti dei costi conferimento in altri impianti  + € 55.000 rifiuti spiaggiati ed ingombranti, legno ecc)) rispetto ai preventivati;
al cap.3155/2019 per il rimpinguo di  € 10.204,24  per assicurare i servizi di igiene ambientale fino al 31/12/2019;
€  3.129,64 da ripartirsi sui capitoli 3151/2019, 3266 per  aumento ore espletamento procedure di gara a cura della commissione incaricata per la definizione  gara d’appalto  individuazione ditta affidataria servizio di igiene urbana;

Evidenziato  che gli aumenti dei costi di gestione rifiuti anno 2019 come sopra descritto,  sono in maggior parte imputabili alla vicenda dell’esecuzione da parte della  Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vasto  che ha dato seguito in data 20/3/2019 al sequestro penale preventivo R.G.N. 201/2009 della discarica sita in Valle Cena gestita dalla Cupello Ambiente srl, usuale ricevente dei rifiuti di cui ai CER 200108 (Rifiuti biodegradabili cucina e mensa) e 200301 (Secco residuo) e che tuttora risulta  sottosequestro e ad oggi nessuna comunicazione in merito è pervenuta per il dissequestro pertanto  nessuna  responsabilità in merito è da imputare all'Ente,  ma viste le circostanze e le comunicazione del Consorzio Civeta di aumento delle tariffe dovute ai costi di trasporto in altri impianti ,  in questa sede  l'Ente prende atto e al fine  di assicurare la copertura integrale dei costi di gestione  provvede ad aggiornare il Piano Finanziario per la determinazione di  nuove tariffe TARI annualità 2019;

Richiamata la delibera di C.C.le n.8 del 29/03/2019  con cui è stato approvato il precedente  Piano Finanziario di € 3.150.500,00  per la determinazione delle tariffe TARI 2019 e  con la quale sono state determinate le scadenze delle rate nel modo seguente:


1^ rata  o rata unica  scadenza il  16/04/2019
2^ rata                       scadenza il  16/06/2019
3^ rata                       scadenza il  16/10/2019


Rilevato che, successivamente alla citata deliberazione consiliare n.8 del 29/03/2019, sono intervenute le circostanze ampiamente  sopra rappresentate,  che hanno determinato un aumento dei costi  di gestione dei rifiuti dell'ammontare di  € 183.333,88  con  la conseguente modifica  del Piano Finanziario degli interventi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani per l 'anno 2019;

Visto l'art.193, comma 3 , del Dlgs. n.267/2000, il quale stabilisce che per il ripristino degli equilibri di bilancio ed in deroga all'art.1, comma 169, della legge 27 dicembre 2006, n.296, l'ente  può modificare le tariffe e le aliquote relative ai tributi di propria competenza entro la data di cui al comma 2 ovvero entro il 31 luglio;
Ritenuto, pertanto, necessario, in conseguenza di quanto evidenziato in merito al servizio di gestione dei rifiuti per l'anno 2019, in sede di controllo della salvaguardia degli equilibri di bilancio:
• approvare  il nuovo Piano Finanziario 2019 degli interventi relativi al servizio medesimo Allegato A) al presente provvedimento;
• determinare le nuove tariffe TARI  anno 2019 relative alle utenze domestiche ed alle utenze non domestiche, calcolate applicando il metodo normalizzato di cui al D P.R. 158/99, tenuto conto dei criteri specificati nella premessa della delibera di consiliare n.8 del 29/03/2019 e che qui si intendono come integralmente riportati, al fine di evitare il verificarsi di uno squilibrio della gestione di competenza e assicurare l'integrale copertura dei costi del servizio medesimo, Allegato B) al presente provvedimento con l'elaborazione di un conguaglio TARI 2019 la cui riscossione avverrà con  la bollettazione acconto TARI 2020, specificando l'importo relativo al conguaglio annualità 2019 ;
Visti
- l’art. 1, commi da 639 a 703 della legge 27 dicembre 2013, n. 147 e smi. ;
- il decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158;
- l’articolo 1, comma 27, della legge n. 208/2015
- il vigente regolamento IUC nel parte dedicata alla Tari Capitolo D;
- il D.Lgs. n. 267/2000 ss.mm.ii. ed in particolare l'art.193 ;
- la Risoluzione n.1/DF del 29 maggio del Ministero dell'Economia e delle Finanze;
- il D.Lgs. n.118/2011e ss.mm.ii.;
- lo Statuto Comunale;
- la L.n.145/2018 (Legge di stabilità 2019) ;

Sentita  in merito la Commissione Consiliare Bilancio nella seduta  del 26/07/2019;     
Acquisito altresì il parere favorevole del Collegio dei revisori dei Conti in data 23/07/2019;                   
Visti i pareri favorevoli resi, ai sensi dell’art. 49, 1° comma del T.U. – Decreto Legislativo n° 267 del 18.08.2000 dal Responsabile del Servizio Tributi in ordine alla regolarità tecnica, pareri inseriti nell’originale del presente atto;

Visto il parere favorevole di regolarità contabile, reso ai sensi dell’art.49, 1° comma, del d.lgs 267/2000, dal Responsabile del Servizio Finanziario, parere inserito nell’originale del presente atto;
Accertata la propria competenza a deliberare ai sensi dell’articolo 42, comma 2, lettere b) ed f), del Decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267;

Udita la relazione del Presidente della Commissione Bilancio cons. Di Filippantonio, come da trascrizione allegata alla presente e alla deliberazione  n. 24 del 29/07/2019 immediatamente eseguibile, ai cui contenuti di seguito si rinvia:

Uditi gli interventi de consigliere Boschetti e Travaglini Fabio O e quello del Sindaco , a conclusione della discussione generale, come da trascrizione allegata alla deliberazione n.24 del 29/07/2019 immediatamente eseguibile ed alla presente, ai cui contenuti di seguito si rinvia;

Posto ai voti, da parte della Presidenza, l’argomento di che trattasi;

Con voti palesi  resi per alzata di mano dai n. 16 consiglieri presenti e votanti – Assenti 1 : Torricella: favorevoli 11 contrari 5 ( Mariotti – Luciano – Boschetti – Bolognese – Travaglini Fabio )

DELIBERA

Le premesse e gli allegati fanno parte integrante e sostanziale del presente provvedimento :

1. di  approvare il nuovo Piano economico finanziario degli interventi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani per l’anno 2019 di cui all’articolo 12.D del Regolamento comunale di applicazione della TARI e sulla base dei criteri contenuti nel DPR n. 158/1999, al fine di garantire la copertura integrale dei costi e la salvaguardia degli equilibri di bilancio ai sensi dell'art. 193 comma 3 DLgs. n.267/2000,   che si allega al presente provvedimento sotto la lettera A) quale parte integrante e sostanziale, il cui prospetto riepilogativo economico-finanziario contiene le seguenti risultanze:
(CG) Costi operativi di gestione
(CSL) Costi spazzamento e lavaggio strade e piazze  €. 253.440,00
(CRT) Costo di raccolta e trasporto €. 146.596,24
(CTS) Costo di trattamento e smaltimento €. 509.689,43
(AC)   Altri costi €. 444.571,97
(CRD) Costi di raccolta differenziata per materiale €. 657.745,89
(CTR) Costi di trattamento e riciclo (al netto di proventi) €. 463.643,60

Totale Costi Operativi €. 2.475.687,13
(CC) Costi comuni
(CARC) Costi amministrativi dell'accertamento, riscossione, e    €. 184.696,52
(CGG) Costi generali di gestione   €.  96.163,26
(CCD) Costi comuni diversi   €.  110.753,42
Totale Costi Comuni €. 391.613,20

(Acc) Accantonamenti                                                                             €. 0,00
(Amm) Ammortamenti €. 466.533,55
(R) Remunerazione del capitale investito €. 0,00
(r) Tasso di remunerazione del capitale impiegato €. 0,00
(KN) Capitale netto contabilizzato dall'esercizio precedente €. 0,00
(I) Investimenti programmati nell'esercizio di riferimento €. 0,00
(F) Fattore correttivo €. 0,00
(IP) Inflazione programmata €. 0,00
(X) Traslazione minima sull'utenza €. 0,00
Totale Costi Uso Capitale €. 466.533,55
Totale Generale €. 3.333.833,88

(ETF) Quota attribuibile alla parte fissa della tariffa €. 1.556.158,72
58%  Quota attribuibile alla parte fissa della tariffa Utenze Domestiche                               €.    902.572,06
42%  Quota attribuibile alla parte fissa della tariffa Utenze non Domestiche                       €.    653.586,66

(ETV) Quota attribuibile alla parte variabile della tariffa €. 1.777.675,16
Quota 58 % attribuibile alla parte variabile della tariffa Utenze Domestiche                        €. 1.031.051,59
Quota 42 % attribuibile alla parte variabile della tariffa Utenze  non Domestiche               €.    746.623,57

2. di  approvare per l’anno  2019,  ai sensi dell’articolo 1, comma 683, della legge n. 147/2013 e dell’articolo 13.D Capitolo TARI del vigente Regolamento IUC,  le nuove  tariffe della TARI 2019  relative alle utenze domestiche e non domestiche , così come determinate con  il presente atto deliberativo, contenute nell'allegato sotto la lettera B)  quale parte integrante e sostanziale,  rispetto a quelle approvate con la deliberazione  di C.C.le n.8 del 29/03/2019  ;

3. di  dare atto che, all’articolo 20.D Capitolo  TARI del vigente  Regolamento IUC,  sono previste agevolazioni ai sensi dell’art.1  comma 660 della legge n.147/2013 finanziate a carico del bilancio con specifiche autorizzazioni di spesa la cui copertura è prevista dal Cap. Peg.645 Cod.1.04.01.0104 del bilancio previsione  2019, sufficientemente capiente;

4. di dare atto che le tariffe approvate con il presente provvedimento entrano in vigore il 1° gennaio 2019;

5. di quantificare in €. 3.333.833,88  il gettito complessivo della tassa sui rifiuti, dando atto che viene assicurata l’integrale copertura dei costi del servizio;

6. di  dare atto che le scadenze delle rate degli avvisi bonari TARI 2019  erano state determinate nel modo seguente con la  precedente delibera consiliare:


1^ rata o rata unica scadenza il  16/04/2019
2^ rata                       scadenza il  16/06/2019
3^ rata                       scadenza il  16/10/2019

7.    di dare atto,  che in seguito alla  rideterminazione  delle tariffe TARI 2019  verrà elaborato un  conguaglio, in virtù di questo provvedimento, la cui riscossione   verrà effettuata  con la  bollettazione  acconto  Tari  2020,  specificando l'importo relativo al conguaglio Tari 2019 , con l'impegno  di emettere la bollettazione  acconto  TARI 2020  entro il  31/01/2020 con le seguenti scadenze:


   1^ rata "acconto TARI 2020+ conguaglio 2019" scadenza il 28/02/2020
   2^ rata "acconto TARI 2020”                             scadenza il 30/04/2020

l'acconto TARI 2020  verrà calcolato sulla base di 6 mesi di quanto dovuto applicando alle superfici le tariffe  vigenti al 31/12/2019 ai fini TARI, oltre il tributo provinciale ;

il saldo TARI 2020 verrà determinato in seguito all'approvazione delle tariffe TARI 2020 ed approvate le relative scadenze.
  
8. di trasmettere telematicamente la presente deliberazione al Ministero dell’economia e delle finanze per il tramite del portale  www.portalefederalismofiscale.gov.it entro 30 giorni dalla data di esecutività e comunque entro 30 giorni dal termine ultimo di  approvazione del bilancio, ai sensi dell’articolo 13, comma 15, del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 2011 (L. n. 214/2011);


DELIBERA

di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma 4 del D.Lgs.18 agosto 2000, n. 267

 

UTENZE DOMESTICHE (METODO NORMALIZZATO con deroghe)

UTENZE NON DOMESTICHE (METODO NORMALIZZATO con deroghe)

 

DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N. 25 DEL 2019

COMUNE DI SAN SALVO - Piazza Papa Giovanni XXIII, 7 - 66050 San Salvo (CH) - Centralino 0873/3401 - pi 00247720691
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK